News

Benvenuti!

Dopo anni di sperimentazioni e  applicazioni sul campo, riconosciuti a livello internazionale, il MimesisLab  -  Laboratorio  di  Pedagogia   dell'Espressione  -   presenta   un  percorso   per  la formazione di  esperti che rispondano con l'Arte alla sfida educativa contemporanea.

artiterapie 



Picture by Kirsty Kelly


16 ottobre 2017

Calendario lezioni a.a. 2017-2018  

Febbraio 9-10
Marzo 16-17
Aprile  6-7
Maggio 11-12
Giugno 8-9
Giugno 25-29 (settimana intensiva)
Luglio 1 (performance all'interno della sezione "La MaMa Spoleto Open" del Festival dei Due Mondi 
Settembre 14-15
Ottobre 12-13
Novembre 16-17

15 settembre 2017

Segni Mossi al Master in Pedagogia dell'Espressione




Sono aperte le iscrizioni alla quarta edizione del 
Master in Pedagogia dell'Espressione!



5 settembre 2017

L'educazione che non c'è

Alcune immagini della performance degli studenti del Master presentata nella sezione “La MaMa Spoleto Open” del Festival dei Due Mondi 2017, in collaborazione con La MaMa Umbria International.



Video di Chiara Alivernini


4 - 8 settembre 2017

La Pedagogia dell'Espressione corso avanzato
Workshop residenziale a La Mama Umbria International - Spoleto




Aperte le iscrizioni per il Workshop avanzato di Pedagogia dell'Espressione

Condotto dal Prof. Gilberto Scaramuzzo (Direttore del Master in Pedagogia dell'Espressione - Università Roma Tre) e da Jenny England (music co-ordinator for Argyll and Bute council in Scotland).

Dal 4 all'8 settembre 2017, con cena di benvenuto il 3 e partenza il 9 settembre, presso La MaMa Umbria International,Spoleto.

 Il Workshop avanzato di Pedagogia dell'Espressione "Sogno di una notte di mezza estate: una esplorazione teatrale e musicale" è rivolto a chi già abbia svolto il corso base o è diplomato al Master.

Il lavoro di ricerca che prende spunto dall’Opera shakespeariana sarà diviso in due percorsi di studio distinti, uno teatrale e uno musicale, che confluiranno in una sperimentazione finale. La centralità del movimento corporeo costituirà la radice comune di tutto il lavoro che sarà proposto.

Percorso Teatrale
a cura di Gilberto Scaramuzzo

Il Metodo mimico di Orazio Costa costituirà la via per esplorare e recitare alcune scene dell’Opera di Shakespeare. Il lavoro mimesico sulle battute del testo richiederà un impegno psico-fisico elevato. Tutti i partecipanti potranno sperimentarsi nell’interpretazione di più personaggi, sia maschili sia femminili. Il lavoro cercherà convergenze con la parallela ricerca musicale. 
Alcuni esiti del lavoro di ricerca del laboratorio confluiranno in una presentazione finale.

Vieni al Laboratorio con un’edizione del Sogno di una notte di mezza estate che presenti il testo sia in italiano sia in inglese. Saranno comunque fornite le fotocopie delle scene dell’Opera che saranno oggetto di studio.

Percorso Musicale
a cura di Jenny England

Si esplorerà la creazione di improvvisazioni musicali utilizzando come luoghi di ricerca il corpo, la natura e la relazione tra noi e l’altro. 
Non è richiesta una competenza come musicisti. L’intenzione è creare un ambiente inclusivo dove tutti possano esprimersi e partecipare. Si lavorerà in natura raccogliendo temi dal Sogno di una notte di mezza estate cercando momenti di convergenza con il percorso teatrale. Alcuni brani musicali, realizzati durante il lavoro di ricerca, potranno essere registrati e utilizzati in una presentazione finale.

Se hai uno strumento musicale portalo con te (anche se sono anni che non lo suoni). Saranno, comunque, a disposizione di tutti una grande varietà di strumenti a percussione.

Orario di lavoro: si prevede una media di 8/10 ore di lavoro giornaliero dal lunedì al venerdì (con possibilità di lavoro serale e notturno). 

Al termine del percorso è prevista una presentazione che potrà essere aperta a un piccolo pubblico.

Per iscriversi, ricevere il modulo e le modalità di pagamento, mandare una mail con i propri dati a
lamamaumbria.mimesis@gmail.com entro il 15 agosto 2017

La MaMa Umbria International
Località Santa Maria Reggiana 7/8
06049 Spoleto (PG) Tel. 393 9166042
www.lamamaumbria.org


29 agosto - 2 settembre 2017

La Pedagogia dell'Espressione corso base
Workshop residenziale a La Mama Umbria International - Spoleto


Aperte le iscrizioni per il Workshop di Pedagogia dell'Espressione

Condotto dal Prof. Gilberto Scaramuzzo (Direttore del Master in Pedagogia dell'Espressione - Università Roma Tre).

Dal 29 Agosto al 2 settembre 2017, con cena di benvenuto il 28 agosto e partenza il 3 settembre, presso La MaMa Umbria International, Spoleto.

Il Workshop base di Pedagogia dell'Espressione si rivolge a insegnanti, educatori, artisti della parola e del movimento e tutti coloro che sono interessati alla ricerca artistica alla pedagogia e a svolgere un'azione educativa ed artistica. 
Intende fornire competenze che rispondono in maniera creativa alle emergenze educative che segnano la contemporaneità; e a sviluppare il proprio potenziale espressivo al fine di facilitare negli altri esseri umani la riscoperta del loro proprio potenziale espressivo, operando in contesti educativi, terapeutici, artistici, sportivi, rieducativi, sia formali sia non formali.

La Pedagogia dell'Espressione è frutto della ricerca del MimesisLab: il Laboratorio di Pedagogia dell'Espressione dell'Università Roma Tre. Anni di sperimentazione e di applicazione sul campo hanno consentito a questa ricerca di essere riconosciuta a livello internazionale, suscitando interesse negli ambiti della didattica e dell'azione educativa intesa nella sua accezione più vasta. La Pedagogia dell'Espressione si è sviluppata sia in ambito teorico, sia artistico, sia applicativo dando risultati facilmente apprezzabili perché basata su dinamismi naturali riscoperti nelle loro profondità vitali. 
Artistico: teatro di relazione; teatro corporeo e di parola;
Filosofico-educativo: fonti della Pedagogia dell’Espressione (mondo classico greco; riflessione antropologica, pedagogica e artistica contemporanea); 
Didattico-applicativo: lettura; applicazione a tutte le materie del curricolo della Pedagogia dell’espressione; sviluppo delle proprie capacità espressive, di comprensione dei dinamismi interiori dell’altro e relazionali.
Il lavoro di formazione prevede attività fisica e vocale, e si rivolge ad artisti, insegnanti, educatori e formatori.

Modalità di Iscrizione
Sono previste due diverse modalità di partecipazione al workshop: 
A) Formazione completa: mattina e pomeriggio (8 ore al giorno). 
B) Formazione relativa ai settori filosofico-educativo e didattico-applicativo: solo pomeriggio (4 ore al giorno). 

Specifiche per la formazione degli insegnanti.
Il seminario affronta in maniera teorico/pratica, fornendo strumenti applicativi immediatamente utilizzabili, i seguenti temi:
- relativamente a tutti gli ordini e gradi:
comprensione del sentimento dell’altro; comunicazione con gli studenti, colleghi e genitori; intensificazione del piacere nello svolgimento dell’attività didattica; facilitazione dell’apprendimento e della comprensione;
- relativamente ai diversi ordini:
Scuola dell’infanzia: lettura espressiva del docente, comprensione dei dinamismi espressivi profondi da sostenere e da valorizzare nel bambino dai 3 ai 5 anni; 
Scuola primaria: insegnamento iniziale della lettura; capacità di letto-scrittura; applicazione a tutte le materie del curricolo della Pedagogia dell’Espressione;
Scuola secondaria inferiore e superiore: espressione del docente finalizzata a facilitare l’espressione e la comprensione nello studente; utilizzazione della corporeità per lo svolgimento della didattica; dinamiche di cooperazione e di attenzione all’altro.

Sarà possibile, per chi sia interessato, partecipare anche al corso avanzato al termine di questo workshop base.

Per iscriversi, ricevere il modulo e le modalità di pagamento, mandare una mail con i propri dati a
lamamaumbria.mimesis@gmail.com entro il 15 agosto 2017.

La MaMa Umbria International
Località Santa Maria Reggiana 7/8
06049 Spoleto (PG) Tel. 393 9166042
www.lamamaumbria.org

2 luglio 2017

L'educazione che non c'è
La Pedagogia dell'Espressione al Festival dei Due Mondi di Spoleto



Il 2 Luglio alle ore 11, all'interno della sezione La MaMa Spoleto Open, Il Master in Pedagogia dell'Espressione. Teatro Danza Musica Arte Sport: Educazione dell'Università Roma Tre - Direttore Gilberto Scaramuzzo - in collaborazione con La MaMa Umbria International, presenta:

L'Educazione che non c'è
Una Maratona di Pedagogia dell'Espressione a cura degli studenti del Master


L'evento presenta, in veste poetica, una sequenza di Pillole di una riflessione pedagogica che vede nell'arte la via per rifondare l'azione educativa.
Alcune proposte prevedono la possibilità per il pubblico di partecipare attivamente. È possibile entrare ed uscire in qualunque momento della Maratona.
Ideazione e coordinamento artistico: Gilberto Scaramuzzo.
Consulenza drammaturgica: Flavia Gallo.
Aiuto all'allestimento e coordinamento organizzativo: Federica Arlotti.





    9 giugno 2017

London inclusion/disability equality project


Venerdì 9 giugno, dalle 12 alle 15, a Piazza della Repubblica 10, aula 39, secondo piano, si svolgerà un seminario esperienziale con una delegazione inglese formata da due studenti iscritti al Master in “Teatro Applicato” della Central School of Speech and Drama dell'Università di Londra e da due attori con disabilità della compagnia Act Up! NewHam.

L'intento dell'incontro è quello di creare una rete tra la realtà artistica e pedagogica inglese e quella italiana, di intavolare uno scambio di pratiche e metodi teatrali, un confronto e un arricchimento reciproco.
I colleghi inglesi presenteranno un esempio del loro ultimo spettacolo e un workshop sul proprio metodo di lavoro. Noi offriremo spunti e pratiche legate alla nostra ricerca sulla Pedagogia dell'Espressione.

Act Up! NewHam è una compagnia di teatro integrato formata da persone con e senza disabilità; si impegna nella creazione di spettacoli di alta qualità che mirano a cambiare la percezione dello spettatore nei confronti della disabilità. I temi trattati riguardano la vita e le esperienze dirette degli attori e la maggior parte delle produzioni sono state interamente pensate e create dai membri della compagnia.


5 e 6 maggio 2017

La Pedagogia dell'Espressione a Lucca
Abitare le Diversità
Corso di formazione per docenti



6 aprile 2017

Espressione corporea e riconoscimenti musicali
Una proposta di ricerca dinamica del Master in Pedagogia dell'Espressione

al Convegno Le Compositrici 

Coordinamento artistico e presentazione Gilberto Scaramuzzo


Musiche: Paola Ciarlantini, "Berceuse" - Giulia Jovane, "20 maggio 1992"


Danzatrici: Aggeliki Nomikariou, Alessia Fischer, Andreana Spitalieri, Eleonora Torelli, Flavia Campini, 

Vanessa Da Cruz


Violoncello: Giulia Jovane




Foto di Maria Gentiloni

21 gennaio 2017

Concluse le selezioni per l'anno accademico in corso




Le selezioni per la prossima edizione del Master si sono concluse e gli studenti che hanno superato positivamente la prova di ammissione sono 20. 

Le persone interessate al Master possono in qualunque momento dell'anno contattare la segreteria inviando una mail a info@masterpedagogiadellespressione.org


9 gennaio 2017

Il 20 gennaio 2017 è l'ultimo giorno utile per iscriversi alla terza edizione del 
Master in Pedagogia dell'Espressione




20 dicembre 2016

Calendario lezioni a.a. 2016-2017  

Febbraio 10-11
Marzo 10-11
Aprile  7-8
Maggio 12-13
Giugno 9-10
Giugno 26-30 (settimana intensiva)
Settembre 15-16
Ottobre 13-14
Novembre 17-18



19 novembre 2016

Danza ed Educazione
Seminario esperienziale aperto ad un numero selezionato di partecipanti esterni 
al Master

 arteterapia danzaterapia


Elementi di pedagogia artistica nel laboratorio di danza a scuola

Sabato 19 novembre, dalle 10.00 alle 14.00, presso l’Aula 34, Piazza della Repubblica 10 - Roma, Sarah Silvagni e Susanna Odevaine, dell'Associazione Choronde Progetto Educativo, da più dieci anni attiva nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio romano, presenteranno  il proprio  lavoro sul campo in una dimensione esperienziale in cui verranno proposti esempi di pratiche laboratoriali rivolte ai bambini e ai ragazzi nel contesto scolastico, l'analisi delle attività svolte e le ipotesi di lavoro, in un confronto tra i partecipanti su altri possibili sviluppi e applicazioni.

La danza è l'arte del movimento, essa va intesa nella sua dimensione corporea, sociale e simbolica. I diversi linguaggi artistici offrono l'opportunità di porre al centro dell'educazione la persona considerata nella sua unità e unicità. La scuola non deve solamente trasmettere delle competenze ma favorire delle conoscenze e delle pratiche che permettano agli allievi di orientarsi, di attribuire senso a ciò che fanno, di verbalizzare e concettualizzare a partire dal loro  vissuto. Il laboratorio di danza a scuola è un altro momento di crescita in cui il bambino, attraverso il gioco coreografico, sperimenta, crea e comunica realizzando l'esperienza di sé all'interno di un gruppo.

L'incontro è  aperto ad un numero selezionato di partecipanti esterni al Master. Inviare la richiesta di partecipazione a info@masterpedagogiadellespressione.org


12 settembre 2016

Aperte le iscrizioni alla III edizione del Master in Pedagogia dell'Espressione


Sono  aperte  le  iscrizioni  alla  terza edizione del  Master in Pedagogia dell'Espressione. La scadenza per le domande di ammissione è fissata per il 30 dicembre 2016.
Il Master è a numero numero chiuso, verranno considerate le richieste in ordine di arrivo. 


11 settembre 2016

Video di YouTube



5 - 10 settembre 2016

La Pedagogia dell'Espressione
Workshop residenziale a La Mama Umbria International - Spoleto




Aperte le iscrizioni per il Workshop di Pedagogia dell'Espressione, condotto dal Prof. Gilberto Scaramuzzo, che si svolgerà dal 5 al 10 settembre 2016 a Spoleto, presso  La MaMa Umbria International.

Il Workshop di Pedagogia dell'Espressione si rivolge ad insegnanti, educatori, artisti della parola e del movimento e a tutti coloro che sono interessati alla ricerca artistica, e a svolgere un'azione educativa. Intende fornire competenze che rispondono in maniera creativa alle emergenze educative che segnano la contemporaneità; e a sviluppare il proprio potenziale espressivo al fine di facilitare negli altri esseri umani la riscoperta del loro proprio potenziale espressivo, operando in contesti educativi, terapeutici, artistici, sportivi, rieducativi, sia formali sia non formali.

La Pedagogia dell'Espressione è frutto della ricerca del MimesisLab: il Laboratorio di Pedagogia dell'Espressione dell'Università Roma Tre. Anni di sperimentazione e di applicazione sul campo hanno consentito a questa ricerca di essere riconosciuta a livello internazionale, suscitando interesse negli ambiti della didattica e dell'azione educativa intesa nella sua accezione più vasta. La Pedagogia dell'Espressione si è sviluppata sia in ambito teorico, sia artistico, sia applicativo dando risultati facilmente apprezzabili perché basata su dinamismi naturali riscoperti nelle loro profondità vitali.

Artistico: teatro di relazione; teatro corporeo e di parola;           

Filosofico-educativo: fonti della Pedagogia dell’Espressione (mondo classico greco; riflessione antropologica, pedagogica e artistica contemporanea);

Didattico-applicativo: lettura; applicazione a tutte le materie del curricolo della Pedagogia dell’espressione; sviluppo delle proprie capacità espressive, di comprensione dei dinamismi interiori dell’altro e relazionali.

Il lavoro di formazione prevede attività fisica e vocale, e si rivolge ad artisti, insegnanti, educatori e formatori.

Specifiche per la formazione degli insegnanti

Il seminario affronta in maniera teorico/pratica, fornendo strumenti applicativi immediatamente utilizzabili, i seguenti temi:

- relativamente a tutti gli ordini e gradi:

comprensione del sentimento dell’altro; comunicazione con gli studenti, colleghi e genitori; intensificazione del piacere nello svolgimento dell’attività didattica; facilitazione dell’apprendimento e della comprensione; 

- relativamente ai diversi ordini:

Scuola dell’infanzia: lettura espressiva del docente, comprensione dei dinamismi espressivi profondi da sostenere e da valorizzare nel bambino dai 3 ai 5 anni;

Scuola primaria: insegnamento iniziale della lettura; capacità di letto-scrittura; applicazione a tutte le materie del curricolo della Pedagogia dell’Espressione;

Scuola secondaria inferiore e superiore: espressione del docente finalizzata a facilitare l’espressione e la comprensione nello studente; utilizzazione della corporeità per lo svolgimento della didattica; dinamiche di cooperazione e di attenzione all’altro.

Modalità di Iscrizione

Sono previste due diverse modalità di partecipazione al workshop: 
A) Formazione completa: mattina e pomeriggio (8 ore al giorno). 
B) Formazione relativa ai settori filosofico-educativo e didattico-applicativo: solo pomeriggio (4 ore al giorno). 

Per informazioni, iscrizioni, ricevere il modulo e le modalità di pagamento, mandare una mail con i propri dati entro il 12 agosto 2016 a:

lamamaumbria.mimesis@gmail.com 



20 luglio 2016

Video di YouTube


8 luglio 2016

La Pedagogia dell'Espressione a Eduraduno


Anche quest'anno la Pedagogia dell'Espressione  presenterà, venerdì 8 luglio,  la propria ricerca alla decima edizione di Eduraduno, evento formativo dedicato agli educatori e agli operatori sociali.

Il  workshop  teorico/pratico di 6 ore, condotto dal Prof. Scaramuzzo,  intende  fornire  competenze  che rispondono  in maniera  creativa alle emergenze educative  che  segnano la contemporaneità. La Pedagogia dell'Espressione  è frutto della ricerca del MimesisLab dell'Università Roma Tre. Anni di sperimentazione e di applicazione sul campo hanno consentito a questa ricerca di essere riconosciuta a livello internazionale, suscitando interesse negli ambiti dell'azione educativa intesa nella sua accezione più vasta. La Pedagogia dell'Espressione  si è sviluppata  in ambito  artistico, filosofico-educativo, pratico-applicativo  dando  risultati facilmente apprezzabili perché basata su dinamismi naturali riscoperti nelle loro profondità vitali. Il lavoro di formazione prevede attività fisica e vocale.

Per  informazioni ed iscrizioni:  http://www.eduraduno.it/?p=2218

26 giugno 2016

Il Master in Pedagogia dell'Espressione al Festival dei Due Mondi di Spoleto
La Mama Spoleto Open 2016
Il Punto Vivo
 Azione con-teatrale liberamente ispirata al saggio Non Parlo di me di Luigi Pirandello



Nell’ambito de La MaMa Spoleto Open 2016, domenica 26 giugno, alle ore 19, presso lo spazio antistante l’Auditorium della Stella, il Master in Pedagogia dell’Espressione - MimesisLab - Università Roma Tre, presenterà la performance Il Punto Vivo. Azione con-teatrale liberamente ispirata al saggio Non parlo di me di Luigi Pirandello. Il lavoro artistico nasce all’interno del percorso di ricerca del Master in Pedagogia dell’Espressione e fonde insieme il linguaggio multimediale con l’arte di strada. 

Performers: Giovanni Boano, Rita Colucci, Maria Gentiloni Silveri, GUAN Hui, Lidia Marinaro,  Federica Raffaelli, Valentina Tinelli, Jenny England al sassofono.

Ideazione e coordinamento: Gilberto Scaramuzzo

Aiuto all'allestimento e coordinamento organizzativo: Federica Arlotti






Le prove della performance al Teatro Palladium di Roma


17 maggio 2016

Il Gesto per intendere l'opera




Il 17 maggio 2016, presso una sede dell’Università di Roma Tre, si è realizzato, nell’ambito del progetto Emee, un laboratorio di natura interattiva che ha guidato i partecipanti all'incontro con l'opera d'arte attraverso la ricerca di un'espressione corporea che fosse mimesis dell'opera dell'autore.

Si riportano, qui di seguito, alcune riflessioni di due partecipanti:

«Durante il workshop ho scoperto un modo di comprendere l’opera senza sottoporla ad un pensiero logico-razionale ed incredibilmente mi sono sentita molto più vicina ad essa. Essere, con il mio corpo, il cipresso nella “Notte stellata” di Vincent van Gogh o la nube che confonde le stelle, ha mosso qualcosa di profondo. Ho potuto sentire l’energia degli elementi e lasciarla fluire nel mio corpo: la leggerezza delle nubi, la solidità del cipresso, la luminosità delle stelle, la pesantezza della notte che scende sulle case, sono delle qualità che non si vedono, ma si sentono nella carne del proprio corpo. Così, insieme ai miei colleghi, ho creato le forme di una nuova opera d’arte in movimento, profondamente simile alla prima. Fare la mimesis del quadro ha significato legare nel corpo le diverse componente dell’opera: colore, linee, spazi; ed esso è diventato (a sua volta) un contenitore: una cornice» (Maria Gentiloni Silveri).

«Ho davvero amato la possibilità che il workshop mi ha e ci ha offerto, poiché vivere tale esperienza individualmente non avrebbe avuto lo stesso sapore, sarebbe stato ugualmente intenso e vero il mio sentire, ma averlo condiviso con altre persone ha incrementato la mia sensibilità verso l'opera stessa […]. La meraviglia di tutto ciò che ho vissuto si può secondo me ricondurre alla possibilità data allo spirito di liberarsi a partire da una costrizione, dove appunto costrizione non è censura o negazione del poter essere e diventare ma bensì il momento, la scintilla che innesca in noi il dinamismo di creazione e di espressione. Ciò che dà inizio alla relazione con l'altro da noi. Il dinamismo mimesico, dunque» (Eleonora Torelli).



15 aprile 2016


Presentazione del libro "Così è (se vi pare). Una lettura pedagogica" 
di Gilberto Scaramuzzo




Venerdì 15 aprile, alle ore 18.15, presso la libreria Mondadori, Piazza del Gesù 18 - Frascati, Gilberto Scaramuzzo presenterà il suo ultimo libro "Così è (se vi pare). Una lettura pedagogica". 
Saranno  presenti  Lorenzo Cantatore, docente  di Letteratura per  l'infanzia e Storia della  scuola e delle istituzioni educative  nell'Università  Roma  Tre, Ana  Maria Millan  Gasca,  docente  di  Matematiche  complementari  presso l'Università Roma Tre e la musicista Jenny England.


17 e 18 marzo 2016

Amparo Alonso Sanz e José Ignacio Leyda Menéndez e la realtà artistico-educativa valenciana al Master in Pedagogia dell'Espressione





La professoressa Amparo Alonso Sanz della Universitat de Valencia - Departament de Didàctica de l'Expressió Musical, Plàstica i Corporal - e José Ignacio Leyda Menéndez - Autismo, Dirección y Gestión de Centros de Servicios Sociales y EducativosAlicante, Comunidad Valenciana - hanno tenuto lezione per gli studenti del Master che si sono confrontati con la stimolante e creativa realtà educativa valenciana.
 

14 marzo 2016

La Pedagogia dell'Espressione a Radio 1 Plot Machine




Lunedì 14 marzo, alle ore 23.05, il prof. Gilberto Scaramuzzo sarà ospite di Radio 1 Plot Machine, la trasmissione radiofonica dedicata alla scrittura creativa.
Un  format  innovativo, interattivo e  multimediale. Da una  parte  il Concorso  Ufficiale  con i  racconti  inediti a tema. Due  opere  in gara ogni settimana, interpretate  dalle voci del Gr e di Radio1. Vince  la puntata il racconto che ottiene il maggior numero di  “Mi piace” (non meno di 100)  sulla fanpage Facebook. In palio la pubblicazione nell’e-book di Rai Eri. Dall'altra la nuova gara  del Miniplot. L'ospite della puntata lancia un incipit letterario preso dal testo di un  romanzo  e invita  gli ascoltatori  a scrivere  un epilogo  di poche  righe  in modo  da  ottenere un “miniplot” da inviare attraverso gli sms al numero 335/6992949 e/o alla pagina Facebook del programma.
Saranno presenti gli allievi del Master in Pedagogia dell'Espressione con i loro Miniplot.





4 marzo 2016

La Pedagogia dell'Espressione al 3° Convegno Nazionale RES Castelli Romani

master arteterapia


E’ con 15 interventi e 12 workshop che la Rete di Scuole Castelli romani presenta “BiSogni Educativi. Emozioni e affettività nei percorsi di apprendimento”, il terzo convegno nazionale ad ingresso gratuito, fissato il 4 e il 5 marzo presso Villa Mondragone e organizzato in collaborazione conl’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Dipartimento di Scienze Storiche, Filosofiche Sociali e dei beni Culturali del Territorio, la Scuola Iad, l’Azienda USL Roma 6 e l’XI Comunità Montana dei Castelli Romani e Monti Prenestini.
Il Prof. Gilberto Scaramuzzo sarà presente nella giornata del 4 marzo con l'intervento Apprendimento e Amore.


29 Gennaio 2016

Inizia la seconda edizione del Master in Pedagogia dell'Espressione 


master artiterapie

11 novembre 2015

Towards a Pedagogy of Expression and of Understanding - University of Cambridge





10 Ottobre 2015

Incontro con il poeta Elio Pecora e il compositore e interprete Tony Pagliuca
a cura di Tullio Visioli




10 Ottobre - dalle 10.00 alle 12.00
Piazza della Repubblica, 10 - Aula 4 - Secondo Piano

L’incontro è aperto ad un numero selezionato di partecipanti esterni al Master. Inviare una mail con richiesta di partecipazione entro il 29 settembre a info@masterpedagogiadellespressione.org

Elio Pecora, nato a Sant’Arsenio (Salerno), è un poeta, scrittore e saggista italiano. È autore di poesie, romanzi, saggi critici, testi teatrali, prose e poesie per bambini, opera per le quali ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti. Ha curato antologie di poesia italiana e letture pubbliche di poesia. Ha collaborato a quotidiani, settimanali, riviste, programmi Rai. Dalla madre, che cantava accompagnandosi al pianoforte, ha appreso la passione e il gusto per la musica, il canto, il repertorio e i modi della canzone napoletana, che ha sempre condiviso in maniera intima e familiare con gli amici, accompagnandosi alla chitarra. Dirige dal 2004 la rivista internazionale “Poeti e poesia”. Nel 2006 l’Università di Palermo, Facoltà di Scienze della Formazione, lo ha insignito della Laurea ad honorem in Scienze della Comunicazione. Nello stesso anno le Edizioni San Marco dei Giustiniani hanno pubblicato, a cura di Roberto Deidier, Geografie primaverili (poesie per Elio Pecora di quarantuno poeti italiani, da Antonella Anedda a Iolanda Insana, da Franco Loi a Valerio Magrelli). Dal 2012 scrive su un personale e omonimo diario online.

L'attività di Tony  Pagliuca è molto singolare: iscritto a chimica scopre ben presto che dal pianoforte escono...  le formule più magiche. Al compimento del suo 16° compleanno riceve in regalo una fisarmonica. Dopo due anni lascia la scuola per  la musica. Acclamato tastierista (organo Hammond e minimoog) con  il gruppo Le Orme, ne diventa presto il conduttore, ottenendo successo internazionale e trasportando gli amici di questa avventura musicale - che parte da metà anni '60 - dal Beat al Rock Progressive per poi evolverlo nel genere New Classic, sostituendo gli strumenti elettrici con violino, violoncello, pianoforte e percussioni. Autore di canzoni, musica da camera, per il teatro e le immagini, nel suo periodo romano incontra lo scrittore Elio Pecora e scrive con lui una serie di canzoni “D'altri tempi". Nel 2010 Pagliuca autoproduce il suo primo lavoro eseguito interamente al pianoforte, Après midi composto da 12 brani de Le Orme reinterpretati e sviluppati in chiave solistica. Nel 2014 ha dato vita come compositore e autore del libretto allo spettacolo teatrale In nome della madre, liberamente tratto da Erri De Luca.

Tullio Visioli Insegna Flauto dolce e Coro dei bambini alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio, Educazione al suono e alla musica all'Università Lumsa di Roma e Esperienza del canto per la Scuola di Artiterapie diretta da Vezio Ruggeri. Collabora con il Master di Pedagogia dell'Espressione dell'Università di Roma Tre e con il Master Educazione e terapia della voce in età evolutiva presso l'Università di Roma Tor Vergata. Svolge stages - con cori di adulti e gruppi di ricerca - sull'espressione vocale, per rendere concreto il legame tra psiche, emozioni e musica, favorendo lo sviluppo delle proprie potenzialità e della "voce personale". Ha realizzato composizioni per coro di voci bianche su testi di Elio Pecora e di poeti italiani contemporanei.








Foto di Gino Di Terlizzi


1 Agosto - 6 Settembre 2015

Buone Vacanze!
Le attività riprenderanno il 7 settembre





31 Agosto - 4 Settembre 2015

La Pedagogia dell'Espressione
Workshop residenziale a La Mama Umbria International - Spoleto





Aperte le iscrizioni per il Workshop di Pedagogia dell'Espressione, condotto dal Prof. Gilberto Scaramuzzo

Il Workshop di Pedagogia dell'Espressione si rivolge a insegnanti, educatori, artisti della parola e del movimento e a tutti coloro che sono interessati alla ricerca artistica, alla pedagogia e a svolgere un'azione educativa e artistica. Intende fornire competenze che rispondono in maniera creativa alle emergenze educative che segnano la contemporaneità; e a sviluppare il proprio potenziale espressivo al fine di facilitare negli altri esseri umani la riscoperta del loro proprio potenziale espressivo, operando in contesti educativi, terapeutici, artistici, sportivi, rieducativi, sia formali sia non formali. 


La Pedagogia dell'Espressione è frutto della ricerca del MimesisLab: il Laboratorio di Pedagogia dell'Espressione dell'Università Roma Tre. Anni di sperimentazione e di applicazione sul campo hanno consentito a questa ricerca di essere riconosciuta a livello internazionale, suscitando interesse negli ambiti della didattica e dell'azione educativa intesa nella sua accezione più vasta. La Pedagogia dell'Espressione si è sviluppata sia in ambito teorico, sia artistico, sia applicativo dando risultati facilmente apprezzabili perché basata su dinamismi naturali riscoperti nelle loro profondità vitali. 


Artistico: teatro di relazione; teatro corporeo e di parola;
Filosofico-educativo: fonti della Pedagogia dell’Espressione (mondo classico greco; riflessione pedagogica e artistica contemporanea); 
Didattico-applicativo: lettura; applicazione a tutte le materie del curricolo della Pedagogia dell’espressione; sviluppo delle proprie capacità espressive, di comprensione dei dinamismi interiori dell’altro e relazionali.
Il lavoro di formazione prevede attività fisica e vocale, e si rivolge ad artisti, insegnanti, educatori e formatori.

Specifiche per la formazione degli insegnanti
Il seminario affronta in maniera teorico/pratica, fornendo strumenti applicativi immediatamente utilizzabili, i seguenti temi:
- relativamente a tutti gli ordini e gradi:
comprensione del sentimento dell’altro; comunicazione con gli studenti, colleghi e genitori; intensificazione del piacere nello svolgimento dell’attività didattica; facilitazione dell’apprendimento e della comprensione;
- relativamente ai diversi ordini:
Scuola dell’infanzia: lettura espressiva del docente, comprensione dei dinamismi espressivi profondi da sostenere e da valorizzare nel bambino dai 3 ai 5 anni; 
Scuola primaria: insegnamento iniziale della lettura; capacità di letto-scrittura; applicazione a tutte le materie del curricolo della Pedagogia dell’Espressione;
Scuola secondaria inferiore e superiore: espressione del docente finalizzata a facilitare l’espressione e la comprensione nello studente; utilizzazione della corporeità per lo svolgimento della didattica; dinamiche di cooperazione e di attenzione all’altro.

Per iscriversi, ricevere il modulo e le modalità di pagamento, mandare una mail con i propri dati a lamamaumbria@gmail.com entro il 3 agosto 2015






9 Luglio 2015

Il Master in Pedagogia dell'Espressione al Festival di Spoleto
La Mama Spoleto Open 2015
Voci dalla Terra conferenza performance
Ambienti e linguaggi creativi




Organizzato  da La Mama  Umbria  International, "Voci dalla Terra"  è  stato un  momento  di  approfondimento  e confronto  intorno al tema LA TERRA, scelto come titolo del programma de La MaMa Spoleto Open 2015. Attivisti, ecologisti, artisti, autori e poeti, italiani  e stranieri hanno dato voce alla terra, condividendo degli "appelli" della terra  agli  uomini. Idee, immagini, suoni e testimonianze  con lo scopo di  sensibilizzare  gli artisti  ed il pubblico intorno ai  sempre più importanti e attuali  temi dell’ecologia, delle  relazioni globali e  personali che esistono tra l’uomo e i complessi ambiti del vivente, naturale, politico, sociale e culturale.
Gli  allievi  del Master  in Pedagogia  dell'Espressione  hanno presentato "Natura Umana", una performance che ha narrato in forma poetica il percorso pedagogico che li vede protagonisti. 
Gilberto Scaramuzzo: testo, regia e voce narrante; Flavia Gallo: aiuto regia; allievi del Master: performer.


13 Giugno 2015

La Danza va a scuola - Seminario esperienziale aperto ad un numero selezionato di partecipanti esterni al Master
 arteterapia danzaterapia


Si può danzare a scuola? Quale Danza?

Sabato 13 Giugno, dalle 9.00 alle 14.00, presso l’Aula Ex Consiglio, Piazza della Repubblica 10 - Roma, Sarah Silvagni e Susanna Odevaine, dell'Associazione Choronde Progetto Educativo, da più dieci anni attiva nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio romano, hanno presentato  il proprio  lavoro sul campo in una dimensione esperienziale in cui sono stati proposti esempi di pratiche laboratoriali rivolte ai bambini e ai ragazzi nel contesto scolastico, l'analisi delle attività svolte e le ipotesi di lavoro, in un confronto tra i partecipanti su altri possibili sviluppi e applicazioni.

L'incontro è stato aperto ad un numero selezionato di partecipanti esterni al Master.







Foto di Delfi Ospici

21 Maggio 2015 - Spoleto

La Pedagogia dell'Espressione: una ricerca per ripensare l'azione educativa
artiterapie



L’incontro è organizzato dal Master in Pedagogia dell’Espressione in collaborazione con La MaMa Umbria International e il Comune di Spoleto.
La Pedagogia dell'Espressione è frutto della ricerca del MimesisLab: il Laboratorio di Pedagogia dell'Espressione dell'Università Roma Tre. Anni di sperimentazione e di applicazione sul campo hanno consentito a questa ricerca di essere riconosciuta a livello internazionale, suscitando interesse negli ambiti della didattica e dell'azione educativa intesa nella sua accezione più vasta. La Pedagogia dell'Espressione si è sviluppata sia in ambito teorico, sia artistico, sia applicativo dando risultati facilmente apprezzabili perché basata su dinamismi naturali riscoperti nelle loro profondità vitali.

Verrà presentato il volume: Educazione poetica: dalla Poetica di Aristotele alla poetica dell'educare, scritto dal Prof. Gilberto Scaramuzzo.

“...Aristotele nella Poetica, ricercando le cause che sono all’origine di quest’arte, propone un’antropologia della mimesis. In questa natura egli ritiene che risieda il mistero che consente all'uomo di comprendere, creare, e provare piacere. L’uomo mimesico potrebbe, dunque, costituirsi come paradigma su cui rifondare l’educazione? Questo breve saggio riflette teoreticamente intorno a questa domanda e presenta una serie di sperimentazioni in cui un’educazione poetica si dimostra utopia possibile…"

Durante l’incontro verrà presentato anche il secondo appuntamento 

Workshop formativo: Formazione alla Pedagogia dell'Espressione. Seminario aperto ad artisti, insegnanti, educatori e formatori dal 31 agosto al 4 settembre a Spoleto, La MaMa Umbria International.

Il seminario intensivo intende fornire le competenze necessarie per padroneggiare gli elementi essenziali della ricerca del MimesisLab. Il lavoro di formazione prevede attività fisica e vocale, e si rivolge ad artisti, insegnanti, educatori e formatori.

Per informazioni: lamamaumbria@hotmail.com master arteterapia master artiterapie


16 Maggio 2015

Tavola Rotonda - incontro aperto a tutti




La Tavola Rotonda, promossa dal MimesisLab e dal Master in “Pedagogia dell'Espressione. Teatro, danza, musica, arte, sport: Educazione” dell'Università degli Studi di RomaTre e ideata e coordinata da Elisa Muscillo - psicologa esperta in psichiatra forense - è stata occasione di incontro e riflessione su alcuni interventi di tipo artistico/espressivo realizzati con finalità pedagogiche all'interno di realtà complesse: realtà protette, detentive e di cura.

La tavola rotonda ha visto il coinvolgimento di illustri rappresentanti del mondo accademico, istituzionale, artistico e dell’associazionismo. Hanno partecipato: Elena Zizioli, Dipartimento di Scienze della Formazione, Università Roma Tre; Stefania Marinelli, Facoltà di Medicina e Psicologia, Università di Roma “La Sapienza”, Psicoanalista di gruppo (IIPG); Irma Civitareale, Direttrice della Casa Circondariale di Cassino; Mauro Pallagrosi, Psichiatra, Policlinico Umberto I, Università di Roma “La Sapienza”, Musicista; Vicky Quondamatteo, Psicoterapeuta, Presidente APS Fiore del deserto; Pascal La Delfa, Autore e regista teatrale, esperto in Teatro Sociale, Presidente Oltre le parole Onlus; Fabio Cavalli, Regista Teatro Libero di Rebibbia, Direttore Centro Studi Enrico Maria Salerno, DAMS, Università Roma Tre.

La tavola rotonda si è conclusa con la lettura viva di Valentina Tinelli - attrice, educatrice, dirigente di Comunità infantili, Berlino – di alcune parti tratte dalla novella “La mano del malato povero” di Luigi Pirandello.

“Immagini al margine” di Alessia Cervini ed “Espressioni dell’anima” di Ozge Sahin sono i titoli della galleria fotografica allestita per questa iniziativa. 

Segreteria scientifica e organizzativa: Gilberto Scaramuzzo, Elisa Muscillo, Federica Arlotti.












Foto di Francesca Coltellacci

24 Aprile 2015

Luce Irigaray al Master in Pedagogia dell'Espressione - incontro aperto a tutti




Venerdì 24 Aprile, alle ore 17.00, presso l'Aula Volpi (Via Milazzo 11b - Dipartimento di Scienze della Formazione) Luce Irigaray terrà un incontro/dialogo con gli studenti del Master.
L'evento è aperto a tutte le persone interessate.


26 Marzo 2015

La Pedagogia dell'Espressione all'Univeristà di Oxford




University of Oxford. New College. Nell’ambito del 50° Anniversario della Conferenza annuale della Philosophy of Education  Society  of  Great  Britain, Gilberto Scaramuzzo (Dipartimento di Scienze della Formazione – Università Roma3) ha tenuto una relazione dal titolo: Aristotle’s homo mimeticus as an educational paradigm for human coexistence.


Marzo 2015
                                    

E’ iniziata la valutazione delle domande di ammissione per l’anno accademico 2015-2016, chi fosse interessato ad  iscriversi o volesse ulteriori informazioni, può inviare una mail a: gilberto.scaramuzzo@uniroma3.it


23 - 25 Febbraio 2015

Il Prof. Christoph Wulf al Master in Pedagogia dell'Espressione





Christoph Wulf,  membro  del  Comitato  Scientifico del Master,  è  professore  di Scienza dell'Educazione e Direttore dell'Interdisziplinäres Zentrum für historische Anthropologie presso la Freie Universität di Berlino. 
Attraverso la  prospettiva  dell'antropologia storica,  nei   suoi  studi   ha  dedicato  particolare  attenzione all'esperienza del corpo e della sensibilità, oltre che alle forme della rappresentazione rituale e mimesica.


6 Febbraio 2015                              

Maratona Pirandello



Installazione di Riccardo Caporossi in quella che fu la camera da letto di Luigi Pirandello


Grande successo per la Maratona di lettura del romanzo di  Luigi  Pirandello  “Uno,  nessuno  e centomila”, organizzata   dal   MimesisLab   e  dal   Master   in  Pedagogia  dell’Espressione  del  Dipartimento di  Scienze della Formazione  dell’Università   Roma Tre   in  collaborazione  con  l’Istituto  di   Studi  Pirandelliani  e sul Teatro Contemporaneo. 
L'evento  si  è  svolto   nell'ambito  d
ella   grande    iniziativa  di  spettacoli,  letture  e  incontri   “All’ombra  di Pirandello” che si è tenuta alla Casa Studio di Luigi Pirandello, in occasione degli 80 anni del conferimento del Premio Nobel  all’Autore  dei  “Sei personaggi”. In questo  luogo, che  conserva  il fascino  del  tempo  e di  chi  lo  abitò, Riccardo  Caporossi  ha  fatto rivivere l’ombra dello scrittore con un’installazione, in quella che fu e resta la sua camera da letto, che utilizza cappello e scarpe originali del drammaturgo.
Gli  studenti  del  Master  hanno  avuto  la   possibilità  di   partecipare a  questo evento unico, iniziato  nei locali  universitari   di  Piazza  della  Repubblica,   dove  insegnava  Luigi Pirandello e  che  è  proseguito con  una lettura itinerante in  strada fino   a  raggiungere  l’Istituto  di  Studi Pirandelliani,  in  via  Antonio Bosio, spazio  in  cui  Pirandello   abitò  negli  ultimi  anni della  sua vita, dove si è concluso con l’ultima pagina del romanzo.
La  lettura è  iniziata con   le voci di studenti, docenti e  personale   non docente  dell’Università Roma Tre ed  è  continuata  con  quelle  degli  attori che attendevano presso  l’Istituto l’arrivo del corteo di  lettura itinerante (fra questi Pino Micol, Riccardo Caporossi, Vincenzo Preziosa, Daniele Monachella).


Guarda il Video "Il reading di Uno Nessuno centomila" - Corriere TV Roma


23 Gennaio 2015                          

Inizia la prima edizione del Master in Pedagogia dell'Espressione



15 e 16 Gennaio 2015                   

La Pedagogia dell'Espressione all'Università di Cambridge




Presso  la  Faculty  of  Education  dell’Università   di  Cambridge,  il  15  Gennaio   il  Dottor  Gilberto  Scaramuzzo
(Coordinatore del MimesisLab, Dipartimento di  Scienze della Formazione dell’Universita Roma Tre)  ha  tenuto  un seminario  dal titolo “An  educational  reading   of Aristotle’s  mimesis”  il seminario  è  stato  promosso dal PESGB (Philosophy of  Education Society of Great Britain); il 16 Gennaio ha tenuto la keynote dal titolo “The MimesisLab – Laboratory for pedagogy of expression: theory and practice” nell'ambito della Giornata di Studi del Master of Education.


16 Ottobre - 30 Novembre 2014   


La Pedagogia dell'Espressione all'Università di Valencia




Gli studenti della Facoltà di Magistero studiano una poesia di Antonio Machado utilizzando la mimesis corporea


Il  Dottor
  Gilberto Scaramuzzo (coordinatore del MimesisLab  -  Dipartimento  di  Scienze  della  Formazione dell'Università  Roma  Tre)  nell'ambito  del  programma  "Atracció  del  Talent",  promosso  dall'Università  di Valencia,  è stato  invitato dal 16 Ottobre al  30 Novembre  a svolgere attività di ricerca e di docenza presso l'Instituto de la Creatividad e Innovaciones Educativas.
Ha partecipato,  con  la  relazione  "Il corpo e l’arte di  esprimere  sé  e  di in-tendere  l’altro", al Congreso Internacional  sobre  Educación  Artística  y  Diversidad  Sexual  di cui  è  stato anche membro del Comitato Scientifico. Ha inoltre  realizzato un  seminario  dal titolo "L'insegnamento  dell'italiano come seconda lingua attraverso la Pedagogia dell'Espressione" alla "III Jorn. De Teatre i educaciò als museus".

 Guarda il Video "De la mìmesis a la creaciòn" - realizzato in collaborazione con Amparo Alonso Sanz dell'Instituto de Creatividad e Innovaciones Educativa dell'Universidad de Valencia durante la presentazione della ricerca sulla Pedagogia dell'Espressione nel mese di novembre 2014